Link all’articolo precedente: https://www.artovercovers.com/2022/12/24/s-o-s-arrivano-i-fantasmi-da-bill-murray/

Uno degli adattamenti cinematografici più innovativi del “Canto di Natale” è sicuramente “A Christmas Carol” di Robert Zemeckis. Uscito nel 2009 vanta di essere uno dei primi film girati interamente in CGI, con la tecnica Motion Capture usata per i personaggi di animazione.La MoCap era già stata introdotta per i due film precedenti del regista, come “Polar Express” e “La leggenda di Beowulf”. Questa particolare tecnologia prevede le riprese del personaggio vestito con una tuta a sensori e la conseguente digitalizzazione di tutti i suoi movimenti, comprese le mimiche facciali. Jim Carrey è il protagonista che interpreta Ebenezer Scrooge e, con l’ausilio anche della Performance Capture riuscirà a dare vita in modo versatile e distintivo persino ai i tre spiriti del Natale.
Qui, un video in cui risplende tutta la sua abilità teatrale, ulteriormente esaltata da un cast stellare. Nella pellicola infatti hanno partecipato Colin Firth, Gary Oldman, Bob Hoskins e Robin Wright.

 

Lo stesso Carrey ha dichiarato che questa performance è stata una prova recitativa senza precedenti e indubbiamente strana. Curiosa è la dichiarazione lasciata da lui stesso in questa intervista.

 

L’estro e la indubbia bravura dell’attore hanno permesso di ottenere un risultato eccellente, un film lungimirante che abbraccia la modernità senza fuoriuscire dalla traccia e dal vero significato del racconto di Charles Dickens.

Articolo correlato:

Dickens: l’uomo che inventò il Natale (e i suoi spiriti)