Link all’articolo precedente: https://www.artovercovers.com/2022/04/14/somewhere-in-time-i-riferimenti-letterari-e-cinematografici-seconda-parte/

Dekker’s Department Store
Sopra l’insegna ce n’è un’altra che dice: Dekker’s Department Store. Il nome del protagonista in “Blade Runner”, interpretato brillantemente da Harrison Ford, è in realtà Rick Deckard, ma per una questione fonetica suona simile a “Dekker”. Un altro omaggio al genio psichedelico di Dick.

USS Enterprise (Star Trek)
La Nave stellare classe Constitution, classificata NCC-1701, USS ENTERPRISE, della Flotta navale della Federazione Unita dei Pianeti, al comando il Capitano James T. Kirk, sfreccia davanti alle piramidi. Chiaro omaggio alla serie televisiva “Star Trek”, una delle fiction più amate in assoluto nella storia della TV. Riggs, dopo aver inserito il vascello incrociatore nel disegno, aveva deciso di eliminarlo per non incorrere in problemi di copyright. Deve essersi ricreduto, evidentemente.

The mekong lives in L.A.
Riferimento piuttosto ostico questo, un po’ per la scarsa visibilità della scritta, un po’ perché, anche una volta letta, va capito di cosa si tratta. La frase significa “Il mekong vive a L.A.”. Riggs ha tirato fuori dal cilindro un personaggio di un fumetto degli Anni’20, “Dan Dare, pilot of the future”, dove Mekong è l’alieno super-intelligente acerrimo nemico del protagonista Dan. Una cosetta da nulla, insomma.

Fireball XL5
Altro coniglio fuori dal cilindro per il prestigiatore Riggs. Ancora un veicolo spaziale di una serie TV dei primi Anni’60, considerata geniale dall’illustratore, interpretata in questo caso da marionette, in cui protagonisti si spostavano nello spazio utilizzando razzi come quello disegnato dall’illustratore in questa copertina. Disegnato proprio di fronte all’Enterprise. Solo Derek Riggs poteva…

…to be continued…
Fabio Vannucci