Anno d’uscita: 2001
Gli EdenBridge (che prendono il nome da una città inglese) sono un gruppo musicale heavy metal austriaco, nato nel 1998, capitanato dalla soave voce di Sabina, che dà un tocco sognante ad una nuova proposta che molto si avvicina al sound dei Nightwish. L’album che prendiamo in considerazione, dal titolo “Arcana”, è il loro secondo lavoro, in collaborazione con Massacre Records e con l’artista Markus Mayer, che si è occupato dell’artwork. L’artista nasce nel 1970 ed è cresciuto in un vecchio castello in Germania, Düsseldorf ; questo fa sì che le sue opere abbiano un lato oscuro e gotico. Il suo hobby, fin da giovanissimo, diventa la pittura che diventa anche il suo lavoro nel 1991; si specializza così nel gotico europeo e la scena heavy metal. Oggi crea anche sculture, mobili, manifesti e alcune cover-opere d’arte (vedi anche Nightwish). E ‘ diventato uno dei più popolari dark-artisti in Europa, portando sempre un messaggio abbastanza satanico. Ma veniamo all’artwork della copertina in questione: arcano vuol dire nascosto, occulto perché misterioso e sacrale. I colori principale, oltre al nero, sono le varie tonalità del blu, colore che rappresenta l’anima, l’acqua calma e profonda, la lealtà e la profondità dei sentimenti; ha un effetto calmante sul sistema nervoso centrale e la respirazione. Rappresenta la comunicazione, la creatività, l’ascolto, la risonanza. La scelta del colore blu, quindi, può indicare la ricerca di pace e armonia, un ambiente calmo e familiare. La copertina dell’album, infatti, parla da sola; rappresenta rovine antiche in mattoni (forse di un tempio), sull’acqua calma. Dopo la caduta del palazzo, ecco che tutto si quieta e quel che rimane racconta una storia magica, di tanti anni fa! Forse un’ispirazione ad Atlantide, che risale in superficie? Atlantide, in fondo, è sempre stata un mistero! Copertina redatta da Antonella Astori.