Anni d’uscita: 1994 – 2015
Nel punk rock, così come nell’HC o nell’OI! music, c’è sempre stato un messaggio di fondo, a volte politico, a volte solo di protesta. E questo sin dagli albori, cosa che si è accentuata con la seconda ondata, quella che fu definita Hardcore-Punk. In USA nei primi anni’80 non c’era gruppo che non avesse in scaletta almeno un brano contro Reagan e in UK contro la Thatcher. Il punk proviene, nella quasi totalità, da un ceto che è sempre medio basso, classi subalterne e del proletariato, che spesso fanno i conti con le politiche ultra liberiste o capitaliste, che affamano sempre di più i lavoratori, arricchendo nel contempo le classi dominanti.

Questa connotazione di classe è venuta fuori prepotentemente col tempo soprattutto nell’OI! music, dove moltissimi skinheads della working class, facevano appunto i conti con i problemi quotidiani legati al lavoro o alla disoccupazione. Questa rabbia veniva fuori nei testi, che spesso erano proprio una protesta della classe lavoratrice, niente di più, niente di meno.

Nel 1994 la nostrana Havin’ a Laugh Records di proprietà di Marco Balestrino (voce dei Klasse Kriminale) produce una compilation: “OI! Against Silvio” uomo politico che in quel momento rappresentava la massima espressione delle politiche capitaliste che appunto andavano a colpire proprio le classi subalterne. Copertina divenuta ormai storica, disegnata dal grande Alteau, skinhead e illustratore e fumettista francese di mestiere, dove si vede un impaurito Silvio scappare da un’orda di punks e skins arrabbiati! Ottima anche la scelta dei gruppi, chiaramente, con il meglio della scena punk e OI! di quel periodo: Reazione, Los Fastidios, Klasse Kriminale, Rough, Fuori Controllo, Asociale e molti altri.
Sulla scia di questa compilation esce nel 2015, a cura di Rudeness Records e Milano Reietta Records, la raccolta “Kidz Against Renzi”, a dimostrazione che le poltrone in parlamento cambiano ma i problemi dei ragazzi di strada restano sempre i soliti! In copertina un Matteo Renzi che, affannato, scappa da un branco di punks, skins, hardcore kids e ultras arrabbiatissimi, proprio come in “OI! Against Silvio” …Ed è subito similitudine!La cover è stata disegnata dall’artista grossetano Claudio Chimenti, in arte Kime, che, prendendo spunto dalla compilation contro Berlusconi, è riuscito secondo me a replicare e a fare un lavoro strabiliante! Il cd indica appunto “una protesta della classe operaia, niente di più niente di meno”, facendo intendere che comunque la si pensi, la classe lavoratrice è sempre in lotta verso quei politici che nulla cercano di fare per le classi subalterne.

In questa compilation i generi sono svariati e si passa dallo ska al soul, dal r’n’r al punk, dall’hardcore all’OI!: Statuto, Rudy & The Lickshots, Gli Ultimi, Plakkaggio, F.A.V.L., Peg’s (dove suonano “Fastidio”, brano scritto da me!), Razzapparte, Ghetto 84, Amitranos e altri ancora.

Come dicevo, gli anni passano ma i problemi restano e chissà, forse tra vent’anni uscirà un’altra compilation… E chi sarà il politico preso di mira????

Consigli per gli ascolti:
Erode “Evviva Il Cavaliere” (“OI! Against Silvio”): https://www.youtube.com/watch?v=MYqQ98EEnns
Peg’s “Fastidio” (“Kidz Against Renzi”): https://www.youtube.com/watch?v=hKr8eLBwm_4
David Bardelli