Dedichiamo il mese di Febbraio a una delle più celebri e importanti icone della musica: David Bowie, scomparso il mese scorso. Commemoreremo la sua unica e stravagante artisticità figurativa recensendo tre sue copertine!

Anno d’uscita: 1973
Sito web: http://www.davidbowie.com/
“Aladdin Sane” è stato il suo sesto album, pubblicato nel 1973 per l’etichetta RCA e nel 2003 in doppio cd edizione limitata, questa volta però per la EMI. Per questo progetto fu accompagnato dal gruppo musicale The Spiders From Mars. Il titolo è sostanzialmente un gioco di parole: “aladdin sane” (Aladino sano di mente) diventa “A lad insane” (un ragazzo pazzo). Questa nota è importante per poter recensire e capire la copertina dell’album, in cui troviamo un bel primo piano di Bowie a spalle scoperte, con una saetta di due colori disegnata sul suo volto (che diverrà poi un simbolo per tutti i suoi fan). In un periodo in cui regna la vanità e i tabù sessuali, David Bowie crea la maschera di Ziggy Stardust, un prodotto di marketing studiato nei minimi dettagli. Rappresenta un alieno androgino, truccato come se fosse una drag queen, dallo spirito glam, accompagnato da una parrucca color carota, tinta non scelta a caso, visto che si congiunge bene con il colore del fulmine. E’ lui “l’uomo che cadde sulla terra”, il messia di una rivoluzione rock che lascia sicuramente il segno, un “extraterrestre” libero quindi dai tabù sessuali che limitano l’umanità.
Antonella Aeglos Astori