Anno d’uscita: 2001
Sito webhttp://www.davidevandesfroos.com/home
Una vecchia cartolina in bianco e nero. Si presenta così la copertina di “… e sémm partìi”, secondo album da solista del cantautore comasco Davide Van De Sfroos. L’artista è al centro della foto, intento a sbarcare sulla terraferma carico di valigie e strumenti musicali. Un album dedicato a tutti quelli che hanno dovuto, per necessità o per spirito di avventura, lasciare la propria terra, ci mostra Davide mentre torna nei suoi paesi del Lago di Como, senza nessuna barca sullo sfondo, come fosse apparso direttamente sulla banchina.

Nel 2001 un particolare scorcio del Lario ce lo descrive immobile, come fosse rimasto imprigionato nei secoli passati. Le canzoni in rigoroso dialetto laghèe, mescolano ritmi che spaziano tra il folk irlandese e il rock americano. Gli abiti del cantante ricordano quelli dei pellegrini che fuggivano in America in cerca di fortuna. Quella fortuna che il menestrello di Menaggio ha ritrovato sulle rive del lago. Come fosse una cornice, i bordi della copertina sono di un bruno color legna, con il nome dell’autore in rigido stampatello e il titolo dell’album in un fuggevole corsivo.
Leonardo Marzorati