Anno d’uscita: 1981
Sito web: http://www.blacksabbath.com/
Nel novembre del 1981 esce l’album “Mob Rules”, dei Black Sabbath, il secondo disco con Ronnie James Dio alla voce, registrato a Los Angeles al Record Plant Studios e prodotto da Martin Birch. La copertina dell’album in questione nasconde molto bene alcuni simboli demoniaci come per esempio, in basso, molto ben camuffate, le parole “Kill Ozzy”. Inoltre, se fissiamo anche per pochi secondi, il disegno che appare nella tela al centro della scena, notiamo che raffigura un volto satanico, con del sangue che cola. I personaggi nella cover, invece, raffigurano  il “sabba”, che era una credenza della stregoneria diffusosi sopratutto nel Medioevo. Si tratta di un ritrovo notturno di streghe e stregoni presieduto dal diavolo, in onore del quale venivano celebrati riti magici e orge. Uomini col volto scuro e coperto da un cappuccio, abiti nello stile Medioevale, abiti rozzi, sporchi e rotti….Il volto nero potrebbe stare a significare che questi uomini hanno ormai perso tutto, negando la cristianità, votandosi a Lucifero. Ma se stiamo ben a guardare uno di loro tiene una frusta e il volto del diavolo è insanguinato. Questo perché è amore del dolore e del sadico o forse perché gli uomini tentano in qualche modo di ribellarsi?.
Antonella Astori