Luogo e anno di formazione: Italia, 2013
Sito web: https://www.facebook.com/pg/TraumaForward
Il nome si compone di due parole, la prima “Trauma”, che subito rimanda ellenicamente alla ferita (τραῦμα), qui intesa soprattutto come lacerazione dell’animo, ma in secondo luogo si ispira alla parola tedesca Traum per suggerire la sensazione del sogno; una fusione di due parole che possono sembrare molto distanti ma non lo sono. La seconda parola “Forward” indica invece una sorta di premonizione, una specie di visione onirica del futuro associata ad una sfera sensoriale del tutto sconosciuta. Dall’unione di queste due parole si ottiene la nostra visione musicale: riuscire ad aver intuizione del trauma, per l’appunto visto come quella ferita dell’animo dal quale fuoriesce emozione.