Luogo e anno di formazione: Italia, 1992
Sito web: http://www.deviatedamaen.net/
Dopo gli esordi nel 1992 come “Deviate Ladies” (“Donne Deviate”, quindi maschi che più maschi non si può), la band viene definitivamente intitolata dal suo fondatore e leader, G/Ab Svenym Volgar Ustorh dei Xacrestani, Deviate Damaen, una sorta di “fonema” etimologicamente latino, sintesi di filologia romano-germanica, che abbandona l’anglofilia del genere musicale di provenienza della band (il goth anni ’80) per abbracciare una fierezza occidentale “latu sensu” che comprende l’accezione italiana, tedesca e latina sia dell’aggettivo che del sostantivo, sostantivo che, così scritto, resta privo di significato semantico in senso stretto, ma ricco di suggestione aristocratica (oltre a restare impronunciabile per chiunque, rendendo la scelta ancor più gustosa). La “deviazione” delle nobildonne di G/Ab, ora, non è più incentrata unicamente sul focus erotico, ma soprattutto su quello politico, filosofico e spirituale.
G/Ab