Casa editrice: Autoprodotto – Youcanprint
Sito web: https://www.amazon.it/Rock-e-nuvole-Daniele-Biglia/
La raccolta di poesie dell’esordiente Daniele Biglia è un omaggio alla musica (al Rock in particolare), ma è soprattutto un canto alla giovinezza: quello disperato delle periferie urbane, quello melanconico di un popolo ribelle, quello graffiante di chi ha paura di crescere. Quattro personaggi, ventiquattro componimenti, in un viaggio sofferto, intimo, agrodolce.
Il disegno creato per la cover avvolge sia la prima che la quarta di copertina: il personaggio al centro della scena, ispirato ad uno dei protagonisti, veste giacca di pelle, jeans e anfibi. È un’icona, se vogliamo, “classica” del mondo rock e alternativo. Magro, alto, lunghi capelli che ondeggiano al vento, ha una postura china, riflessiva, che esprime solitudine, forse una ricerca interiore. Il paesaggio è essenziale: una collina erbosa, un albero solitario, cinque petali rossi trascinati dal vento. E poi le nuvole: giganti, violente, osservatrici silenziose, a sovrastare ogni cosa. Esse simboleggiano i sogni e la loro effimera mutevolezza, ma sono anche lo specchio della nostra vita: l’amore, l’incontro, la separazione. Ciò che è stato unito può essere diviso, e viceversa, un amalgama incostante, sempre diverso e sempre in movimento. I petali trasportati dal vento, nella parte sinistra del disegno, sono un monito alla nostra fragilità e impotenza, ma fungono anche da richiamo alla necessità, talvolta imprescindibile, di lasciarsi trasportare dagli eventi, senza alcuna inerzia o resistenza. Cinque petali, rossi e sanguigni, come i quattro personaggi principali del libro, più un quinto che compare solo verso la fine.  La cover di questo libro (autopubblicato più per scelta che per necessità) è stata realizzata dall’artista Chiara Manenti (crystallake6@gmail.com) nel giugno del 2016. Il disegno è stato realizzato in digitale. Chiara vive a Brescia, dove realizza illustrazioni, storie illustrate, fumetti e artwork di ogni genere.
Daniele Biglia